Google, Ue apre indagine per abuso posizione dominante

30 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Bruxelles ha aperto un’indagine formale su Google per abuso di posizione dominante, in merito alle denunce ricevute dalla Commissione da parte di altri fornitori di servizi di ricerca online che si dichiarerebbero penalizzati da alcuni suoi comportamenti. L’autorità dovrà indagare se la società americana ha abusato della sua posizione per “abbassare nei suoi risultati la posizione dei servizi concorrenti specializzati nel fornire agli utenti alcune tipologie di contenuti specifici quali i siti di comparazione dei prezzi, e di privilegiare i propri servizi equivalenti dando loro una posizione privilegiata in modo da escludere i concorrenti”. Sotto esame anche comportamenti che possano aver portato ad abbassare “il punteggio di qualità dei servizi di ricerca concorrenti nei risultati delle ricerche a pagamento”, spiega la nota di Bruxelles.