Google: societa’ dovranno pagare per servizio di ricerca prodotti

4 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – D’ora in poi aziende di vendita al dettaglio e singoli commercianti dovranno pagare perche’ i propri prodotti appaiano nella lista nella sezione Google Product Search del motore di ricerca. Si tratta della prima volta che il motore di ricerca decide di convertire una sezione gratuita in un business a scopo di lucro.

Il servizio appena rinnovato del colosso americano si chiamera’ Google Shopping. Il motore di ricerca e’ convinto che questo cambiamento incoraggera’ i commercianti a “tenere aggiornate le informazioni sui propri prodotti”, migliorando i risultati che gli utenti ottengono durante la ricerca online.

Alle societa’ verra’ dato tempo fino a questo autunno per adattarsi alla conversione del formato. Partecipando al nuovo servizio a pagamento, avranno inoltre il diritto di segnalare eventuali offerte speciali, potranno far uso di accrediti mensili annuali e potranno offrire ai clienti l’opportunita’ di ottenere una garanzia di protezione a vita di mille dollari sui propri acquisti.