Golfo del Messico martoriato da nuova esplosione

2 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Golfo del Messico torna sotto i riflettori martoriato da una nuova esplosione di una piattaforma petrolifera offshore della compagnia Mariner Energy. Lo hanno riportato alcuni media, che specificano che l’impianto di perforazione si trova a 80 miglia a sud della baia di Vermillion sulla costa della Louisiana e ad ovest rispetto alla piattaforma petrolifera esplosa ad aprile. Secondo CNN, La Guardia Costiera statunitense è riuscita a portare in salvo i 13 dipendenti della piattaforma, tuttavia ci sarebbe un ferito.