GOLDMAN SACHS: POSSIBILI PERDITE MILIONARIE A CAUSA DEL FURTO DEI CODICI

7 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

La banca americana potrebbe perdere milioni di dollari e gli investimenti nel sistema di trading di sua proprieta’ a causa della concorrenza in aumento se i
codici segreti rubati da un ex dipendente dovessero finire nelle mani sbagliate, stando a quanto riferito dalla procura.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sergey Aleynikov (immigrato di origini russe di 39 anni) e’ stato fermato domenica 3 luglio all’areoporto di Newark (New Jersey) di ritorno da Chicago. Dopo essersi licenziato dalla Goldman Sachs, dove lavorava come programmatore, era infatti stato assunto da Teza Technologies, che ha sede nella capitale dell’Illinois. L’azienda ha annunciato di aver sospeso il proprio dipendente, che ha iniziato a lavorare per loro il 2 luglio.

In un intervento dinanzi al tribunale di Manhattan il procuratore assistente Joseph Facciponti ha detto al giudice federale che il furto rappresenta un grave rischio per i mercati Usa. Aleynikov ha trasferito il codice top secret, che vale milioni di dollari, in un server in Germania, e altre persone potrebbero avervi accesso. Facciponti ha aggiunto che Goldman potrebbe essere danneggiata pesantemente se il software dovesse finire nelle mani sbagliate.

“La banca ha fatto notare che c’e’ la possibilita’ che qualcuno che sappia come utilizzare il programma possa servirsene per manipolare i mercati in una maniera non consona”, ha dichiarato Facciponti, stando a quanto riferito da Bloomberg, che cita la registrazione dell’udienza di ieri. “La copia in Germania e’ ancora la’ e non sappiamo chi vi ha accesso”.