Goldman: aumentate al 60% possibilita’ recessione zona Ue

30 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Le probabilita’ di una nuova recessione nell’Eurozona sono in aumento. E’ quanto scrivono gli economisti di Goldman Sachs.

Gli indicatori rilevati nelle inchieste mensili tra le imprese dell’Eurozona segnalano una probabilita’ di recessione, tra fine 2011 ed inizio 2012, del 40%-50%.

Pero’ ”gli indicatori che misurano lo stress a livello di sistema bancario e i rischi di contrazione nel mercato finanziario Usa (in particolare i ribassi dei corsi azionari) segnalano una probabilita’ piu’ elevata, tra il 50% e 60%, di una recessione nell’Eurozona”, scrivono gli economisti di Goldman Sachs.

Oggi dai dati macro dell’Eurostat e’ emerso che l’inflazione e’ balzata inaspettatemente al 3%. Dopo la diffusione delle cifre le borse hanno consolidato i ribassi.