GM SOTTO PRESSIONE: IL ROSSO SI ESTENDE A 6 MLD

7 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

La casa automobilistica General Motors ha archiviato il primo trimestre con una perdita netta di $6 miliardi, pari a $9.78 per azione, che si confronta con il rosso di $3.3 miliardi, equivalenti a $5.80 dollari per titolo, di un anno prima.

Escludendo le poste non ricorrenti, il risultato e’ stato negativo per $9.66 per azione, in netto calo rispetto al rosso di $0.67 per titolo del corrispondente periodo 2008. Gli analisti si aspettavano in media una perdita di $11.39 per titolo. Nel periodo preso in esame i ricavi della societa’ di Detroit sono risultati quasi dimezzati rispetto all’anno prima, attestandosi a $22.4 miliardi. Nel primo trimestre del 2008 le vendite erano state pari a $42.4 miliardi.

I risultati rispecchiano la persistente crisi dell’industria automobilistica e i livelli molto bassi dei volumi di auto dovunque nel mondo.
Secondo il direttore finanziario Ray Young, la paura che la societa’ dovra’ fare ricorso ad una bancarotta pilotata sembra avere influito negativamente sulla fiducia dei consumatori. GM ha tempo fino al primo giugno per presentarte un piano di ristrutturazione che soddisfi le richieste del governo, altrimenti l’unica strada percorreribile sara’ quella del Chapter 11.