GM: IL FALLIMENTO NON E’ UN’OPZIONE

14 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

General Motors ha dichiarato che il fallimento non è un’opzione e ha sollecitato un intervento federale coordinato per assistere il settore automobilistico Usa. “Il fallimento non è un’opzione che GM sta considerando”, ha detto a una conferenza stampa a Dubai Maureen Kempston Darkes, vice presidente del gruppo e presidente di GM Motors America Latina, Africa e Medio Oriente. “Non porterebbe benefici ai nostri clienti, ai nostri concessionari o ai nostri dipendenti”, ha aggiunto.

“C’è un forte bisogno di un’azione federale coordinata”, ha poi detto. A chi le chiedeva se la divisione di servizi finanziari GMAC fosse una parte integrante del gruppo, Darkes ha risposto: “Chi lo sa? I tempi cambiano e dovremo vedere gli sviluppi”. “I problemi dei mercati e dei mercati del credito possono ostacolare il ritmo di trasformazione del nostro business”, ha proseguito.