GM, chi fa da sè fa per tre: cancellate richieste aiuti governi UE per Opel

16 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – General Motors non chiederà più prestiti all’Europa per ristrutturare la controllata Opel. Dopo il no della Germania della scorsa settimana, la società ha deciso di cancellare tutte le richieste avanzate ai vari paesi europei a causa delle lungaggini e delle difficoltà dell’operazione. Abbandonata la strada delle garanzie governative, e nonostante la disponibilità di alcuni stati quali UK e Spagna, GM tenterà di fare tutto da sè, dato che comunque le esigenze di ristrutturare i marchi Opel e Vauxhall permangono. La casa d’auto tenterà di finanziare il progetto con mezzi del gruppo, grazie anche ai recenti miglioramenti della propria posizione finanziaria.