Gli italiani che possiedono titoli obbligazionari

29 Ottobre 2019, di Massimiliano Volpe

Gli italiani che hanno posseduto titoli obbligazionari nel corso degli ultimi 5 anni secondo quanto rilevato dall’”Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2019″ elaborata dal Centro Luigi Einaudi.

A possedere obbligazioni sono soprattutto gli aventi un reddito o un livello di istruzione elevato, mentre non paiono esserci ulteriori correlazioni significative con altre caratteristiche degli intervistati.

Secondo la ricerca la diffusione è quindi abbastanza uniforme tra i risparmiatori, forse anche per la peculiarità di questa asset class, percepita più «sicura» (almeno rispetto alle azioni) e meno complessa da seguire (viene restituito il capitale e corrisposta una cedola periodica).

Non vi è neppure una correlazione significativa con lʼavversione al rischio, segno che investono in obbligazioni anche coloro che sono favorevoli al rischio e che quindi potrebbero privilegiare strumenti dal rapporto rischio/rendimento più sbilanciato verso, appunto, il rischio.

La soddisfazione verso lʼinvestimento in obbligazioni rimane elevata: il 70,8% dei risparmiatori intervistati dal Centro Luigi Einaudi si dichiara molto o abbastanza soddisfatto, solo il 19,8% si dichiara poco soddisfatto e appena il 5,4% per niente soddisfatto