GLI INCENERITORI NEL MIRINO DI GRILLO

21 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 21 set – Una giornata di lotta contro la “truffa dei sussidi agli inceneritori”. E’ quella che, come informa il blog di Beppe Grillo, il quale appoggia l’iniziativa, si terrà domani, promossa dalla Rete Nazionale Rifiuti Zero, banco di prova per lanciare una offensiva legale contro la stessa Enel. Oltre alla manifestazione regionale da tempo annunciata dalle realtà siciliane e alle iniziative di Roma (Massimina-Malagrotta), di Milano, altre proteste sono previste in Calabria, in Puglia (Massafra), ad Acerra, Luco dei Marsi, in Abruzzo, a Perugia, Pesaro-Urbino, Modena e Reggio-Emilia, Ferrara, nel Veneto (a Silea, Maserada e Padova), a Genova e a Torino. Altre attività coinvolgeranno la Sardegna (in particolare nella piana di Ottana). In Toscana – dove recentemente si è svolta la marcia Agliana-Quarrata per la difesa dei beni comuni ma anche per sensibilizzare contro i pericoli derivanti dagli inceneritori – sono previste iniziative a Lucca-Capannori, Pietrasanta, Borgo a Mozzano, Castelnuovo, Garfagnana, Arezzo, Grosseto, Agliana-Montale e Chianti fiorentino. A Roma, la protesta si terrà al chilometro 13 della Massimina-Aurelia, all’uscita 1 del Grande raccordo anulare.