Gli eurolistini si avviano a chiudere nel segno più

9 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Proseguono gli acquisti sui listini europei, rafforzati nel pomeriggio dalla partenza positiva di Wall Street. Gli investitori si stanno concentrando in questi minuti sulle parole del presidente della Fed Ben Bernanke, che sta parlando di fronte alla Commissione Bancaria della Camera. Bernanke ha già anticipato una crescita del 3,5% per il 2010, affermando che la crisi europea avrà un impatto modesto sull’economia a stelle e strisce. Scarsa attenzione verso il dato sulle scorte e le vendite all’ingrosso, che ha evidenziato un modesto incremento per entrambe. tra pochi minuti verranno invece diffusi i numeri sugli stock di greggio statunitensi, con il petrolio sempre più in fiamme a 74,44 dollari al barile, anche se i titoli energetici europei non sembrano beneficiarne. Il clima positivo si riversa anche sul mercato valutario comn l’euro che torna a guadagnare terreno nei confronti del dollaro. Il cross con il biglietto verde viaggia ora a 1,2034 usd. A livello settoriale in forte rialzo le materie prime su voci secondo cui l’export cinese di maggio dovrebbe registrare un balzo del 50%, voci che stanno sostenendo in generale tutto l’azionario del Vecchio Continente. A circa un’ora dalla chiusura delle contrattazioni Francoforte guida i rialzi con un guadagno dell’1,41%. Seguono Amsterdam +1,21%, Madrid +1,15%, Parigi +1,04%, Bruxelles +0,92%, Zurigo +0,82% e Londra +0,43%.