Gli Emirati Arabi Uniti sono stati eletti a presiedere il Consiglio dell’Agenzia internazionale

16 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati eletti a presiedere il Consiglio dell’Agenzia internazionale per l’energia rinnovabile (International Renewable Energy Agency, IRENA) dai 21 membri della medesima. Conclusasi lunedì la seconda riunione del Consiglio della durata di due giorni ad Abu Dhabi, i membri hanno anche esaminato l’operato dell’agenzia in previsione della futura seconda assemblea che avrà luogo il 14 e il 15 gennaio p.v. IRENA Group Photo (Photo: Business Wire) Gli Emirati Arabi Uniti hanno inoltre ottenuto l’approvazione della proposta di istituzione di un fondo fiduciario volto ad accertare la partecipazione attiva dei Paesi meno sviluppati e dei piccoli Stati isola in via di sviluppo. Il Consiglio, un organo istituito ai sensi dello statuto dell’agenzia, è responsabile dell’esame dei progressi compiuti dall’agenzia e dell’approvazione del suo piano di lavoro e del budget prima della presentazione e dell’adozione da parte dell’Assemblea Generale, che comprende tutti gli 85 membri e i 149 firmatari dell’Agenzia. Il presidente uscente del Consiglio, Australia, e il vicepresidente della Repubblica di Corea, hanno sovrinteso alle ultime delibere. Nelle vesti di presidente dell’Assemblea di IRENA, il Sultano Ahmed Al Jaber ha dichiarato: “Desidero ringraziare il presidente uscente del Consiglio, Australia, per il suo ottimo lavoro. Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=50075574&lang=it

IRENASig.ra Mahenau Agha, +971-50-441-4829