GLI CHIEDONO UN AUMENTO, LUI LI UCCIDE

31 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Atlanta, 31 lug – Il proprietario di un autosalone di Atlanta ha ucciso due suoi impiegati perché gli chiedevano un aumento. Lo rivela Fox News, chiarendo che l’uomo, Rolandas Milinavicius, lituano di 38 anni, si è costituito confessando il duplice omicidio. Le vittime sono anch’esse di cittadinanza lituana: Inga Contreras di 25 anni e Martynas Simokaitis di 28, che si trovavano negli Stati Uniti per lavoro. Milnavicius stava attraversando una fase di grosse difficoltà economiche: “Era sotto stress – ha spiegato la polizia – e purtroppo il suo comportamento è sfociato in violenza”. I due impiegati si erano rivolti a Milinavicius per chiedere un aumento di paga, come avevano fatto con insistenza anche nei giorni precedenti: l’uomo, in preda a un raptus, ha estratto una pistola e li ha freddati.