Gli aeroporti minori sono davvero inutili? Skyscanner svela la forza dei piccoli e grandi aerop

31 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Come ribadito in questi giorni sulle principali testate giornalistiche, gli aeroporti italiani sono 106, “una cifra assolutamente sproporzionata e che ha creato disagi” ha commentato durante un convegno il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, creando molto scalpore. Ad ogni modo, secondo i dati raccolti da Skyscanner, portale leader nella ricerca di voli low cost, anche piccole e medie città ospitano grandi aeroporti. A confermare i dati ufficiali divulgati dall’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) riguardo all’effettivo traffico aereo negli aeroporti italiani, gli oltre 22 milioni di ricerche di voli effettuate in un anno, tra agosto 2009 ed agosto 2010, sul sito Skyscanner.it. I primi posti tra le città scelte per la partenza vanno a Milano e Roma che insieme superano il 50% delle preferenze, ma questi numeri vanno ripartiti tra i cinque aeroporti riconducibili alle due metropoli. I numeri della ricerca per i voli da Milano sono da ripartire tra tre aeroporti e con le seguenti proporzioni: Malpensa (55%), Bergamo (30 %) e Linate (15%). Un segnale di quanto sia importante l’accesso al mezzo aereo in quest’area del territorio lombardo, anche con il supporto di aeroporti più piccoli. Anche le cifre riferite alla capitale sono da suddividere tra uno scalo più importante ed uno minore. Nelle ricerche Fiumicino ha un peso di circa l’80%, mentre l’aeroporto di Ciampino il restante 20%. Osservando la classifica riferita agli aeroporti scelti per la partenza anziché le città, le aerostazioni “satellite” di questi due grandi centri, Roma e Milano, sono molto distanti dagli aeroporti principali. Malpensa è il primo fra gli scali milanesi, mentre quello di Bergamo è al quarto posto, preceduto da Napoli. Infine Linate è ancora più sotto nelle preferenze, piazzandosi al 14° posto. Fiumicino è lo scalo romano preferito dagli utenti, primo nella classifica assoluta; l’aeroporto di Ciampino scivola invece al 13° posto. In questa graduatoria anche gli aeroporti del Veneto sono più in basso nella classifica rispetto alla ricerca sulle città. Il Marco Polo di Venezia è soltanto al 9° posto, preceduto da Catania e Palermo, mentre l’aerostazione di Treviso è al 17° e ancora più sotto c’è quella di Verona al 23°. Cosa accadrebbe se venissero eliminati questi aeroporti? Molti di essi sono cresciuti grazie alle compagnie di voli low cost, che hanno reso accessibile il viaggio aereo al turismo di massa. “Se ad esempio venisse chiuso l’aeroporto di Foggia – commenta Yara Paoli, Country Manager di Skyscanner – i turisti o gli stessi residenti in arrivo in questa zona dovrebbero spostarsi verso Bari o Cagliari oppure trovare altre soluzioni di trasporto, aggiungendo così ulteriori costi al viaggio, dal carburante al parcheggio. Una situazione che potrebbe potenzialmente causare un impatto negativo sul settore turistico”. Tornando alla classifica delle città, escluse Roma e Milano, rimane da ripartire un 30% della domanda. E’ interessante notare che al sesto posto c’è Pisa, che supera di cinque posizioni Firenze, il capoluogo regionale, una città quattro volte più grande rispetto a quella della torre pendente, in termini di abitanti. Bologna si guadagna invece il quarto posto superando centri urbani di maggiori dimensioni come Napoli, Palermo o Torino. Ottimo risultato per Alghero che nonostante gli appena 90 mila abitanti è tra le 15 più ricercate su Skyscanner.it nell’arco di un anno. Entro le prime venti posizioni prevalgono le città del sud e in particolare le due isole maggiori. Ci sono, infatti, quattro centri siciliani ovvero Catania, Palermo, Brindisi e Trapani. Tre le città sarde e cioè Cagliari, Alghero ed Olbia. Infine è da non trascurare la posizione delle quattro isolette in classifica tra il trentesimo ed il trentacinquesimo posto: Elba, Lampedusa, Pantelleria e Tremiti. “Considerata la complessa morfologia del territorio italiano, le tempistiche e le evidenti difficoltà dei tradizionali mezzi di trasporto, come il treno o la macchina, per raggiungere destinazioni come ad esempio la Calabria – prosegue Paoli – il mezzo aereo è certamente una soluzione alternativa e un’opportunità per lo sviluppo del territorio, come già dimostrato per località come Treviso o Pisa”. Segue la classifica degli aeroporti italiani preferiti per la partenza su Skyscanner.it 1. Roma Fiumicino 2. Milano Malpensa 3. Napoli International 4. Milano Bergamo 5. Pisa 6. Bari 7. Catania Fontanarossa 8. Palermo 9. Venezia Marco Polo 10. Torino 11. Bologna International 12. Firenze 13. Roma Ciampino 14. Milano Linate 15. Cagliari 16. Brindisi 17. Venezia Treviso 18. Alghero Sardegna 19. Trapani Birgi 20. Lamezia Terme 21. Genova 22. Trieste 23. Verona International 24. Olbia 25. Bologna Forlì 26. Ancona 27. Pescara 28. Rimini 29. Parma 30. Perugia Santegidio 31. Cuneo Levaldigi 32. Reggio Calabria 33. Verona Brescia 34. Foggia Gino Lisa 35. Bolzano 36. Elba 37. Crotone 38. Lampedusa 39. Pantelleria 40. Isola San Domino Tremiti 41. Tortoli Arbatax 42. Salerno Costa d’Amalfi Airport Chi è Skyscanner Skyscanner è uno dei principali motori di ricerca di voli. Fornisce la comparazione istantanea dei prezzi dei voli per più di 670.000 rotte, come i voli per Catania, su oltre 600 compagnie aeree, così come la comparazione di prezzi per il noleggio auto, hotel e pacchetti vacanze. Skyscanner è disponibile in 23 lingue diverse tra cui francese, tedesco e spagnolo. Nota agli Editori Si concede il permesso di riprodurre questa release in toto o in parte alla condizione che Skyscanner.it venga citato. Nel caso in cui questo articolo venga riprodotto online, per favore includere un link a www.skyscanner.it.

SkyscannerYara Paoliyarap@skyscanner.itwww.skyscanner.itTel. sede italiana: 0461 1866419