Giudizi Barclays e Nomura si abbattono sul titolo Unicredit

2 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Milano – Il titolo Unicredit fa i conti oggi con il doppio giudizio negativo arrivato dagli analisti di Barclays e di Nomura. Ma non è l’unico tra i grandi bancari a essere colpito da revisioni al ribasso. Stessa “sorte” infatti per Mps e Ubi Banca.

Riguardo a Unicredit, Barclays ha rivisto al ribasso le stime sull’utile per azione del 2011 da 0,16 a 0,15 euro, dunque del 6%, per il 2012 la revisione è invece al rialzo del 2%, da 0,41 a 0,42 euro (+2%). Rating: equalWeight. Target price: 3,60 euro. Nomura ha invece abbassato l’outlook sull’utile netto di piazza Cordusio relativo al quarto trimestre 2011 a 120 milioni di euro, da 273 milioni.

“Confermiamo la nostra visione positiva sul contenimento dei costi nell’ultima parte dello scorso anno- si legge nella nota di Nomura-. Il profilo patrimoniale è stato messo in sicurezza e adesso guarderemmo all’evoluzione della redditività del business italiano, all’outlook sulla qualità del credito e al trend dei depositi”. Il broker giapponese ha reiterato il rating neutrale, con prezzo obiettivo a 4,60 euro.

Riguardo a Mps: Barclays ha tagliato l’outlook sull’utile per azione 2011 da 0,03 a 0,01 euro (-67%), per il 2012 da 0,04 a 0,03 (-25%). Rating: equalWeight, target price 0,40 euro.

Riguardo a Ubi Banca: Barclays ha ridotto le stime sull’utile per azione 2011 0,29 a 0,19 euro (-34%), per il 2012 da 0,40 a 0,37 euro (-8%). Giudizio: equalWeight, target price 3,70 euro.