Giro di escort a Lille, Dominique Strauss-Kahn incriminato

27 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Parigi – L’ex direttore del Fondo monetario internazionale (Fmi), Dominique Strauss-Kahn, e’ indagato in Francia per sfruttamento della prostituzione, organizzato nel quadro dell’inchiesta sul giro di escort dell’hotel Carlton a Lille, nel nord della Francia.

DSK è ora ufficialmente sospettato dalla magistratura francese, anche se i suoi avvocati hanno riferito che l’ex favorito per l’Eliseo “dichiara con la massima fermezza di non essere colpevole di nessuno dei fatti e di non aver mai avuto la minima conoscenza del fatto che le donne incontrate potessero essere delle prostitute”.

Ma il giudice e’ convinto che Strauss-Kahn sapeva. Il politico ed economista non e’ piu’ semplicemente messo in esame per “complicita’ di prossenetismo”, secondo i giudici avrebbe “aiutato, assistito o protetto la prostituzione di altri”.

L’ex potenziale candidato del partito socialista alle elezioni presidenziali di quest’anno e’ stato sottoposto a interrogatorio da ieri pomeriggio, dopo essere stato convocato un mese fa in una caserma di Lille per una prima audizione che gli inquirenti avevano portato a termine con il sospettato in stato di fermo per 48 ore.

Inizialmente Strauss-Kahn era stato convocato per mercoledì prossimo ma l’appuntamento è stato anticipato di due giorni, al momento senza alcuna spiegazione.

I magistrati sono alla ricerca di indizi proprio sulla circostanza citata dai legali della conoscenza, da parte di Dsk, del fatto che le partecipanti alle serate a luci rosse organizzate per lui a Parigi e Washington fossero pagate per quelle prestazioni.