Giappone – Autovetture: 2006 record per Toyota.

10 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Dopo lo storico sorpasso su General Motors i giapponesi di Toyota tornano a brindare: la casa automobilistica nipponica ha, infatti, archiviato un esercizio 2006 da record, con utili netti in aumento del 19,8 per cento a quota 1.640 miliardi di yen (circa 10,1 miliardi di euro), vendite complessive per 23.948 miliardi di yen (ovvero 147,65 miliardi di euro), più 13,8 per cento, e utili operativi in rialzo del 19,2 per cento rispetto al 2005. I dati sono stati pubblicati ieri a Tokyo dall’azienda automobilistica, che ha presentato le cifre per l’esercizio 2006-2007.
Sono proprio questi numeri da primato dell’anno fiscale 2006 che hanno portato Toyota a essere la prima azienda giapponese quotata in Borsa a superare la soglia dei 2.000 miliardi di yen di utili operativi, attestatisi a 2.240 miliardi di yen.
I risultati positivi, ha spiegato la compagnia automobilistica giapponese in un comunicato, sono da ricollegare al successo riscosso sui mercati europeo e statunitense della linea di automobili a basso consumo energetico, particolarmente apprezzate a causa del caro petrolio. Le esportazioni, inoltre, hanno tratto beneficio dalla perdurante debolezza dello yen nei confronti dell’euro e del dollaro.
Per l’anno fiscale in corso, Toyota prevede utili netti ancora in aumento a 1.560 miliardi di yen (più 0,4 per cento) e utili operativi a quota 2.250 miliardi di yen (più 0,5 per cento); le vendite complessive sono stimate in 25mila miliardi di yen, in rialzo del 4,4 per cento rispetto al 2006.
Nell’ultimo anno fiscale, inoltre, le vendite sono aumentate del 15,1 per cento a 2,94 milioni di veicoli negli Stati Uniti e del 19,6 per cento a quota 1,22 milioni in Europa, grazie al successo, rispettivamente, dei modelli Corolla e Yaris. In controtendenza l’Asia, dove le vendite, ad eccezione del Giappone, sono diminuite del 10,4 per cento a 789.637 unità. Sul mercato interno Toyota ha commercializzato 2,27 milioni di vetture, con un calo del 3,9 per cento rispetto al 2005. Nel 2007, anno che marca il settantesimo anniversario dalla fondazione del gruppo automobilistico, Toyota punta a vendere nel mondo oltre 9,34 milioni di veicoli, per poi toccare quota 10 milioni nel 2008.
Il mese scorso si è conclusa la lunga rincorsa di Toyota alla General Motors per la leadership mondiale nella produzione di auto: l’azienda giapponese nel trimestre gennaio-marzo 2007 ha superato per la prima volta il colosso statunitense con 2.348.000 vetture vendute contro le 2.260.000 del colosso di Detroit, diventando così il primo produttore a livello internazionale.
d.r.