Giappone: test di evacuazione per paura missili Corea del Nord

5 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Il Giappone intensifica le prove di evacuazione di edifici pubblici, per timore della minaccia nucleare della Corea del Nord. Più di cento bambini di una scuola ad Abu, nell’ovest del Paese, con i loro genitori hanno simulato l’arrivo di un missile dalla Corea e sono riusciti a rifugiarsi nella palestra in tre minuti circa. Prova riuscita, visto che si stima che un vettore nordcoreano impiegherebbe dieci minuti per raggiungere il Giappone.

Negli ultimi mesi la Corea del Nord ha aumentato la quantità di test missilistici. Dall’inizio dell’anno ne ha effettuati 12, tre soltanto a maggio e i giapponesi sono preoccupati. Alcuni missili sono anche atterrati nella zona economica esclusiva del Paese, che si estende fino a 200 miglia dalla costa.

Tokyo ha più volte condannato i lanci di prova, in quanto violano le risoluzioni delle Nazioni Unite. Il capo del governo giapponese Shinzo Abe ha anche denunciato la questione al G7 di Taormina, ma da parte del leader supremo nordocoreano Kim Jong-un non sembra esserci alcuna intenzione di fermare i test.

Al contrario, a maggio Kim Jong-un ha dato ordine di iniziare la produzione di massa del nuovo missile a medio – lungo raggio, Pukguksong-2, che sarebbe in grado di raggiungere gli Stati Uniti e che potrebbe portare con sé una testata nucleare.