GIAPPONE: PATTO TRA COLOSSI EDITORIALI

2 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Tokyo, 2 ott – Tre dei maggiori quotidiani giapponesi hanno annunciato ieri di aver stretto un’alleanza per sfidare sul suo terreno la stampa on-line, in continua ascesa anche nel paese del Sol Levante. Il patto ha coinvolto lo Yomiuri Shmbun, considerato il giornale che vende più copie al mondo, il suo storico rivale, il liberale Asahi Shimbun e il quotidiano economico Nikkei. Le testate daranno vita a un sito internet che presenterà l’uno accanto all’altro gli articoli dei tre quotidiani, un espediente che secondo gli addetti ai lavori dovrebbe spingere molti giovani lettori a pagare l’abbonamento per il nuovo sito web. Ma i tre giganti della carta stampata collaboreranno anche a livello di distribuzione al di fuori delle grandi città: una cooperazione tutt’altro che di poco conto, se si considera che lo Yomiuri e l’Asahi vendono ripsettivamente dieci e otto milioni di copie al giorno. L’alleanza fra i tre quotidiani è stata stretta in un momento in cui l’industria della carta stampata in Giappone è in difficoltà nel mantenere la distribuzione porta a porta, specialmente nelle zone rurali – dove la popolazione è in graduale diminuzione. Il Giappone rimane comunque uno dei pochi Paesi industrializzati dove la circolazione dei quotidiani non è in calo, anche grazie alla stessa distribuzione porta a porta, che riesce ad assicurare alle varie testate uno “zoccolo duro” di lettori fedeli.