Mercati

Giappone: Disoccupati in crescita, più 4,2%

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Aumenta al 4,2 per cento il tasso di disoccupazione in Giappone, mentre i consumi registrano una flessione negativa del 2,2 per cento, tendenza che continua da sei mesi. I dati sono resi noti ieri a Tokyo dai ministeri di Economia e Affari interni. Il tasso di disoccupazione nel mese di giugno 2006, che supera dello 0,2 per cento le previsioni di mercato, segna una flessione rispetto al mese scorso, quando si registra, con il 4 per cento, il miglior risultato degli ultimi otto anni. Il numero di persone senza lavoro, nel mese in questione, si aggira sui 2,78 milioni, 20mila in meno dell’anno precedente nello stesso periodo. L’offerta di lavoro sale dello 0,8 per cento rispetto al mese precedente, mentre la domanda cala dello 0,3 per cento, con un rapporto di 1,08 (ovvero 108 lavori disponibili per 100 persone in cerca di occupazione). Risultati alterni per il tasso di disoccupazione giovanile: nella fascia 15-24 anni, si attesta al 9,2 per cento (meno 0,2 per cento) per gli uomini e al 7,9 per cento (più 1,4 per cento) per le donne. Le autorità nipponiche precisano però che, nonostante i risultati inferiori alle attese, la situazione occupazionale continua a migliorare, trainata da una crescita stabile dell’economia interna. I dati relativi ai consumi delle famiglie giapponesi fanno registrare un calo del 2,2 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in una serie negativa che dura ormai da sei mesi consecutivi. Le spese immobiliari calano a giugno del 7,4 per cento e dell’8,9 per cento per l’abbigliamento, mentre si registra una crescita del 2,7 per cento per l’educazione e del 6,1 per cento per la salute.