Giù Johnson & Johnson nonostante la buona trimestrale

19 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Migliora leggermente l’utile netto della Johnson & Johnson. Nel terzo trimestre dell’anno la società ha registrato vendite per 15 miliardi di dollari, in calo dell’1% circa rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’utile netto si è attestato a quota 3,4 miliardi di dollari (1,23 usd per azione), in aumento del 2,2% rispetto al 3° trimestre 2009. Le attese del mercato erano per un eps di 1,15 dollari su ricavi per 15,2 mld. Johnson & Johnson ha alzato le stime di utile per il 2010 da 4,65-4,75 dollari a 4,70-4,80 dollari per azione. Sulla borsa americana le azioni della società healthcare stanno registrando una minusvalenza di olter l’1%.