Germania verita’: piu’ debiti di Grecia e Italia

23 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – “La verita’”, cosi’ titolava in copertina il giornale tedesco Handelsblatt in un articolo in cui veniva smentito il presunto virtuosismo dei tedeschi in materia fiscale. Il debito reale, se si includono spese per pensioni e sanita’ in un paese che deve fare i conti con un invecchiamento della popolazione, sarebbe di 5 mila miliardi piu’ alto.

I dati ufficiali per il 2011 fanno stato di 2.000 miliardi, ma secondo il giornale le cifre sarebbero diverse, in quanto nel calcolo non sono incluse le spese per le pensioni, la sanità e l’aiuto alle persone non autosufficienti. Ma l’ammontare reale raggiungerebbe i 7.000 miliardi di euro. La Germania sarebbe dunque indebitata per il 185% del suo prodotto interno lordo e non per l’85% come dichiarato ufficialmente.

A titolo di confronto, il debito della Grecia raggiungerà nel 2012 il 186% del Pil, mentre quello dell’Italia e’ al 120%. La soglia critica oltre la quale il debito ostacola la crescita e’ il 90% del Pil.

“Nei sei anni passati alla guida del paese Angela Merkel ha creato piu’ debito di tutti i cancellieri degli ultimi quarant’anni messi insieme – sottolinea il capo economista del quotidiano – Questi 7 mila miliardi di euro sono un assegno a vuoto firmato dai tedeschi, che verra’ pagato dalle generazioni future”.