Germania torna a rimpatriare oro da Parigi e New York

19 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Germania continua a rimpatriare le riserve di oro depositato all’estero. A riportarlo è un comunicato della Bundesbank, precisando di aver ‘rimpatriato’ l’anno scorso circa 120 tonnellate di oro, di cui 35 tonnellate provenienti da Parigi e 85 tonnellate da New York.

Le riserve auree della Germania, seconde al mondo dietro quelle degli Stati Uniti, ammontano attualmente a 3.384,2 tonnellate secondo i dati del Consiglio mondiale dell’oro. Entro il 2020 la Buba prevede di riportare nelle sue casse la metà delle riserve, il che significa il trasferimento di altre 210 tonnellate.

Durante la Guerra Fredda, per ragioni di sicurezza, la Germania aveva stoccato una gran parte delle sue riserve auree nei forzieri di altre banche centrali, a Parigi, New York e Londra, ma da inizio 2013 ha deciso di riportare in patria. (mt)