Germania aiuta Israele a espandere capacità nucleari

4 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – La Germania sta aiutando Israele a sviluppare le proprie capacità nucleari. E’ quanto scrive Der Spiegel, precisando che un cantiere tedesco ha già costruito tre sottomarini per il paese, e che altri tre sono stati pianificati. Su tali sottomarini, costruiti a Kiel, nel nord della Germania, vengono poi montati missili nucleari.

La rivista tedesca è arrivata alla prova dell’accordo, raccogliendo testimonianze da alcuni stessi funzionari di alto livello. Tra questi, il ministro della Difesa israeliano Ehud Barak, che ha riferito a Der Spiegel che i tedeschi dovrebbero essere “orgogliosi” per aver assicurato l’esistenza dello stato di Israele “per molti anni”.

In passato, il governo tedesco si è mostrato ignaro della presenza di armi nucleari dispiegate sui sottomarini. Tuttavia ora, alcuni ex funzionari di alto rango che hanno prestato servizio per il Ministero della Difesa del paese, incluso l’ex segretario di Stato Lothar Ruhl, hanno ammesso alla rivista di aver sempre sospettato che Israele utilizzasse i sottomarini per dispiegare armi nucleari.

I sottomarini sono costruiti nel cantiere navale HDW di Kiel. I tre sottomarini in via di costruzione saranno consegnati a Israele entro il 2017 e Israele starebbe considerando l’opzione di ordinarne almeno altri tre. Recentemente, il governo tedesco ha firmato un contratto per consegnare il sesto sottomarino.

Secondo le fonti sentite da Spiegel, la cancelliera Angela Merkel avrebbe fatto anche concessioni notevoli a Israele; tra queste, il finanziamento diun terzo del costo del sottomarino, circa 135 milioni di euro. La Germania sia anche accordando a Israele proroghe nei pagamenti fino al 2015.

In realtà, Merkel ha condizionato la consegna del sesto sottomarino allo stop da parte di Israele della sua politica di espansionismo nella striscia di Gaza. Ma finora, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu non ha dimostrato alcuna intenzione di osservare tale condizione.