Gemina: ADR, CdA approva progetto di bilancio 2009

10 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I ricavi del Gruppo si sono attestati a 561,8 milioni di euro. La diminuzione complessiva rispetto allo scorso esercizio (-1,5%) è risultata però attenuata dalla sostanziale tenuta della componente dei ricavi “aviation” (+0,7%), mentre più decisa è risultata la flessione di quelli “commerciali” (-3,7%) più sensibili all’andamento sfavorevole del traffico e congiunturale. La contrazione dei costi operativi (-5,0%) ha favorito l’andamento positivo dei margini economici. Il margine operativo lordo, pari a 254,4 milioni di euro, è aumentato infatti dell’1,9%, mentre la consistente crescita del risultato operativo (+38,7%) risente anche del confronto con un 2008 inficiato dall’iscrizione a perdita di una parte consistente dei crediti vantati verso l’Alitalia in amministrazione straordinaria. Il risultato netto di competenza del Gruppo è risultato comunque positivo (+5,2 milioni di euro) grazie al contributo della gestione finanziaria che ha portato ad un contenimento degli oneri finanziari netti pari a circa 13,0 milioni di euro (-15,9%) grazie a tassi d’interesse in flessione rispetto al 2008 e ad una sostanziale tenuta dell’indebitamento finanziario netto (al 31 dicembre è pari a 1.320,2 milioni di euro), leggermente diminuito rispetto al periodo a confronto (-1,7 milioni di euro) nonostante il mancato recupero di una parte consistente dei crediti maturati in prededuzione nei confronti dell’amministrazione straordinaria di Alitalia. Il bilancio civilistico della Capogruppo ADR SpA, connotato dalle medesime dinamiche che hanno caratterizzato l’andamento dei risultati del Gruppo, chiude il 2009 con una utile netto di 5,1 milioni di euro e con un indebitamento netto pari a 1.323,0 milioni di euro, diminuito, rispetto alla fine del 2008, di 6,5 milioni di euro. In ordine alla destinazione dell’utile, il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea degli Azionisti il riporto a nuovo.