Gefran, fatturato in calo del 30% nel 2009

12 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I Ricavi di Gefran al 31 Dicembre 2009 sono risultati pari a 87,716 milioni di euro, in flessione del 29,8% rispetto al dato dell’anno precedente pari a 124,993 milioni di Euro. Il Margine Operativo Lordo al 31 Dicembre 2009 è negativo per Euro 5,977 milioni di Euro (positivo per Euro 12,467 milioni al 31 dicembre 2008) mentre il risultato operativo è negativo per Euro 11,527 milioni (positivo per Euro 7,562 milioni al 31 dicembre 2008). Il Risultato netto di pertinenza del Gruppo al 31 Dicembre 2009 è negativo per o 9,907 milioni di Euro, rispetto al risultato positivo al 31 Dicembre 2008, pari a Euro 4,636 milioni. L’incidenza sui ricavi è negativa per l’11,3%, contro un valore positivo del 3,7% del 2008. Al netto degli oneri straordinari di ristrutturazione, dedotto l’impatto delle differite sugli stessi, la perdita netta ammonta a 6,172 milioni di Euro, con una incidenza sui ricavi pari al 7,0%. La Posizione Finanziaria netta al 31 Dicembre 2009 presenta un indebitamento di Euro 11 milioni (indebitamento di Euro 8,8 milioni al 31 Dicembre 2008) di cui Euro 8,9 milioni di disponibilità finanziaria a breve termine e Euro 19,9 milioni di indebitamento a medio/lungo termine (Euro 2,9 milioni di disponibilità a breve e Euro 11,7 milioni di indebitamento a medio termine al 31 Dicembre 2008). Alfredo Sala, Amministratore Delegato di Gefran S.p.A., commenta così i risultati del 2009: “Archiviamo un anno caratterizzato dal forte impatto della crisi economica internazionale; a partire dal mese di luglio si è manifestata una lenta ripresa, che sembra confermata in questo inizio 2010. I risultati negativi dell’esercizio 2009 non consentono alcuna distribuzione di dividendi; questo anche nell’ottica di preservare uno dei punti di forza del Gruppo Gefran, ossia la sua consistenza e forza patrimoniale. L’obiettivo per il 2010 è di tornare ad una redditività positiva a livello di EBIT ed un Cash flow operativo positivo. Le priorità per il gruppo nel 2010 si concentreranno nell’aumentare la quota di penetrazione nei paesi in via di sviluppo dove Gefran può sfruttare le migliori occasioni offerte da una ripresa del mercato. In quest’ottica vanno gli investimenti sul mercato cinese, quello indiano e la particolare attenzione posta al mercato brasiliano Continuerà l’impegno nella riduzione dei costi, attraverso ulteriori azioni, in particolare di riadeguamento strutturale della struttura del personale alle nuove esigenze del mercato.”