GB: INIZIA “SWITCHOVER” AL DIGITALE TERRESTRE

15 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9colonne) – Londra, 15 mar – Il 17 ottobre 2007 è una data che gli abitanti di Whitehaven, cittadina nella regione inglese della Cumbria, per le prossime settimane terranno bene a mente. E’ infatti fissato per quel giorno lo “spegnimento” del segnale analogico della Bbc2, il secondo canale dell’emittente statale britannica, che da quel momento in poi a Whitehaven e nelle aree circostanti trasmetterà solo per via digitale. Si tratta del primo passo dello “switchover”, il processo che porterà il Regno Unito ad abolire interamente la tv analogica entro il 2012. Allo spegnimento della Bbc2 faranno seguito quattro settimane più tardi, il 14 novembre, gli altri tre grandi canali nazionali, Bbc1, Itv1 e Channel 4: un processo che entro il 2012 si ripeterà esattamente allo stesso modo gradualmente nel resto di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Digital Uk, l’organismo creato per supervisionare lo switchover digitale, lancerà nei prossimi giorni una campagna promozionale nell’area di Whitehaven per informare i cittadini su quanto accadrà a ottobre. La campagna sarà costituita da spot televisivi e radiofonici, oltre a spazi promozionali all’interno di “Countdown”, il quiz pomeridiano di Channel 4, e ad appositi incontri che saranno organizzati nelle scuole. L’area di Whitehaven comprende comunque solo lo 0,1% delle famiglie inglesi (25 mila su un totale di 25 milioni), anche se lo switchover dovrebbe essere un processo relativamente indolore: secondo una ricerca della Ofcom, l’authority inglese delle comunicazioni, oltre l’80% delle case inglesi ha infatti già a disposizione un qualche ricevitore per il segnale digitale.