GATES TORNA IN TRIBUNALE, MA PER DISCRIMINAZIONE

3 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Un gruppo di dipendenti ed ex impiegati di Microsoft Corp. (MSFT) ha deciso di trascinare in tribunale la piu’ grande softwarehouse del mondo con l’accusa di discriminazione sul luogo di lavoro; lo rivelano fonti vicine alla societa’.

La causa legale, che verra’ depositata oggi presso la corte distrettuale degli Stati Uniti da un rappresentante dello studio legale della Florida Williams, Parenti, Finney, Lewis, McManus, Watson & Sperando, riguarda discriminazioni nei confronti dei dipendenti in fatto di promozioni, compensi e licenziamenti.

Una conferenza stampa per discutere il caso e’ in programma oggi alle 10:00 (ora di New York) a Washington.