Gas: Scaroni, favorevoli ad altri in avventura South Stream

21 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’amministratore delegato dell’Eni, Paolo Scaroni, in riferimento alle ipotesi che la francese Edf entri a far parte di South Stream accanto a Eni e Gazprom ha affermato che “non c’è molto da dire, ma la proprietà di un tubo che attraversa il mare non è di per se’ un bene prezioso. Il bene prezioso è il permesso di transito su quel tubo e il gas che porta perchè il tubo è solo un pezzo di ferro”. “Noi però, ha aggiunto, vediamo con molto favore altri che ci accompagnano in questa avventura, che richiederà investimenti molto importanti. Siamo parte di questa avventura innanzitutto perchè vogliamo assicurarci il nuovo gas per seguire i nostri mercati”.