G7: ECONOMIA RALLENTA PIU’ DELLE ATTESE

20 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il rallentamento dell’economia mondiale e’ stato maggiore di quanto precedentemente stimato e le preoccupazioni maggiori riguardano principalmente la volatilita’ del prezzo del petrolio; questo e’ quanto sostengono i capi di stato e di governo riuniti a Genova in occasione del vertice G7.

”Mentre nell’ultimo anno l’economia ha registrato un indebolimento superiore alle attese – si legge su un comunicato stampa congiunto – la politica economica intrapresa dai vari governi fornisce una solida base per una decisa ripresa”.

I Paesi del G7(*) hanno poi confermato di rimanere vigili e approvare tutte le misure necessarie per consentire alle economie regionali di tendere verso una crescita piu’ accentuata, in linea con il potenziale.

I leader dei paesi piu’ industrializzati del mondo confermano che il trend di lungo termine appare piu’ favorevole e che le politiche fiscali e monetarie dovrebbero supportare una ripresa veloce senza influire sulla stabilita’ dei prezzi.

(*) I 7 Paesi sono: Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Stati Uniti. Al vertice viene anche invitata la Russia (G7+1 o G8). Alle riunioni partecipa anche l’Unione Europea.