Futures USA sui minimi dopo dato deludente

25 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sempre più in rosso il mercato dei derivati a stelle e strisce dopo il pessimo dato sugli ordini di beni durevoli. Per il mese di luglio gli analisti si attendevano una crescita di oltre il 2,5%, ma la statistica si è fermata ad un ben più modesto 0,3%. Escludendo la componente trasporti gli ordini sono addirittura scesi del 3,8%, a conferma di come al momento solo il mercato dei veicoli sembra avere una certa vitalità. Si attende ora il report sulla vendita di case nuove, da cui tuttavia non ci si aspettano grandi sorprese positive dopo la debacle del mercato immobiliare dell’usato di ieri. A meno di un’ora dall’opening bell il derivato sul Nasdaq si posrta sui minimi intraday mostrando un calo dello 0,85% a 1.758 punti. Sui livelli peggiori anche quello sull’S&P500 che arretra dello 0,72% a quota 1.042.