Futures Usa sotto massimi su delusione sussidi ma ancora positivi

17 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Reazione nervosa dei futures sui principali indici statunitensi ai dati macroeconomici da poco diffusi. I derivati a stelle e strisce, pur rimanendo nel segno più grazie ad alcune rassicurazioni sulla situazione finanziaria del Vecchio Continente, hanno sforbiciato un po’ di punti allontanandosi dai migliori livelli intraday. Il future sul Nasdaq mostra ora un guadagno dello 0,21% a 1.910 punti, quello sull’S&P500 dello 0,25% a quota 1.112. A scoraggiare sono state soprattutto le richieste di sussidi alla disoccupazione risultate in crescita a dispetto degli analisti che si attendevano un calo. Pefettamente in linea con le attese il dato sui prezzi al consumo, in discesa per il terzo mese consecutivo a testimonianza del fatto che le pressioni inflazionistiche negli USA sono molto contenute e che la Federal Reserve non ha fretta di alzare i tassi di interesse. In aumento ma meno del consensus il deficit delle partite corenti. Alle 16.00 ora italiana arriveranno altri due importanti dati: il leading indicator e il Philly Fed.