Futures Usa riducono rialzi in modo lieve dopo dato

28 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – I futures sugli indici americani lasciano presagire una partenza positiva per Wall Street (vedi futures in fondo pagina) anche dopo la pubblicazione del dato relativo agli ordini di beni durevoli che, con un calo dello 0,1% ad agosto, decisamente peggio del +4,1% di luglio, hanno deluso le stime (+0,1%). Il contratto sul Dow Jones riduce però lievemente i guadagni e lo stesso fa quello sul Nasdaq.

Pochi i dati che arriveranno nella giornata di oggi dal fronte macroeconomico: attesa per le scorte settimanali di greggio e per il discorso del presidente della Fed, Ben Bernanke , che arriverà alle 23 ora italiana.

L’attenzione continuerà a essere rivolta alle notizie provenienti dall’Europa, con gli ispettori della troika (Bce-Ue-Fmi) che faranno ritorno nel paese ellenico per valutare le nuove misure di austerity adottate da Atene al fine di ricevere una nuova tranche di aiuti.

Sul fronte valutario, l’euro sale nei confronti del dollaro dello 0,32%, a quota $1,3632. La moneta unica guadagna anche nei confronti del franco svizzero (+0,24%), a CHF 1,2208, mentre il rapporto euro/yen è in flessione dello 0,12%, a JPY 104,20.

Sul fronte delle commodities, i futures sul petrolio calano dello 0,02% a $84,43 al barile, mentre le quotazioni dell’oro tornano a scendere, mostrando un andamento piatto (-0,04%) a $1.651,8 l’oncia.

Intanto alle 14.42 (le 8.42 ora di New York) il future sull’indice S&P500 sale di 6,40 punti (+0,5%), a 1.175,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 8,50 punti (+0,38%), a 2.262.

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 58 punti (+0,52%), a 11.178.

Sul mercato dei Treasury, rendimenti decennali stabili all’1,969%.