Futures USA proseguono nel segno più dopo dati macro

17 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si confermano positivi, pur se al di sotto dei livelli migliori, i futures sui principali indici statunitensi dopo i tre dati macro da poco diffusi. Il derivato sull’S&P500 avanza dello 0,16% a 1.176 punti, quello sul Nasdaq dello 0,41% a 2.099 punti. Per quanto riguarda le statistiche odierne, ha destato un po’ perplessità l’aumento inferiore alle attese dei prezzi al consumo. Se è vero che l’inflazione in questo momento non è assolutamente un problema per le autorità di politica monetaria a USA, visto che il cpi core annuale, allo 0,6%, è ben al di sotto del target del 2% fissato dalla Fed, molti analisti temono che la situazione possa evelvere in uno stato deflattivo. Soprattutto a causa dell’attuale debolezza del mercato del lavoro, che non favorisce la propensione al consumo degli americani. Pessimo il dato sull’avvio di cantieri, precipitati ad ottobre di oltre il 17% a conferma del pessimo momento del mercato immobiliare, mentre i nuovi permessi crscono meno delle attese. In lieve aumento, infine, i salari reali.