FUTURES USA POSITIVI, OCCHI SU DATI E VENDITE

9 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

Ad occupare la scena in mattinata sono il comparto delle vendite al dettaglio e il settore finanziario. Gli operatori guarderanno da vicino i risultati sulle vendite comparate delle aziende retail alla ricerca di alcuni segnali che possano indicare una ripresa della spesa dei consumatori. Gli analisti si aspettano numeri in media in calo dell’1%, ma vale la pena ricordare che nel mese di febbraio il 63% delle societa’ ha battuto le stime.

Riflettori puntati anche sulle banche. Stando ad un articolo pubblicato dal New York Times, tutti e 19 gli istituti finanziari sottoposti allo “stress test” (l’esame voluto dall’amministrazione Obama per identificare le societa’ finanziarie che potrebbero avere bisogno di ulteriori aiuti governativi nel caso di un inasprimento della recessione), saranno in grado di superarlo con successo. Citigroup e JP Morgan guadaganno l’1.5% circa nel preborsa. Arretra invece Morgan Stanley a causa della notizia negativa pubblicata dal Wall Street Journal secondo cui la banca d’investimento riportera’ una perdita fiscale nel primo trimestre, principalmente legata all’emissione di alcuni bond.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Tra le altre societa’, potrebbe risultare particolarmente attivo il titolo del gruppo di Warren Buffett, Berkshire Hathaway, dopo che l’agenzia di rating Moody’s ne ha rivisto al ribasso il giudizio sul credito a causa del calo dei mercati azionari e del lungo periodo di recessione, responsabile della forte riduzione di capitale.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico avanza il greggio. I futures con consegna maggio guadagnano $1.18 a $50.56 al barile. Sul valutario, in calo l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.3250. Stabile l’oro in area $885.00 l’oncia (-$0.80). Scendono i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 2.88%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 3.30 punti (+0.40%) a 825.90.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +4.25 punti (+0.33%) a 1302.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 35 punti (+0.45%) a 7828.00.