FUTURES USA, LIEVE RIALZO. PAROLA D’ORDINE: CAUTELA

12 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

A più di tre ore dall’inizio della giornata di contrattazioni a Wall Street, i futures sugli indici azionari mostrano una performance contrastata. I contratti sul Dow Jones salgono di 7 punti, quelli sul Nasdaq aumentano di 2 punti e quelli sullo S&P500 avanzano di 1,20 punti.

Nella giornata di ieri a Wall Street è tornata la cautela, e il Dow Jones ha ceduto lo 0.34% a 10748.26 88 punti, mentre il Nasdaq ha chiuso sopra la parita’ a 2375.31 (+0.03%). L’S&P 500 ha lasciato invece sul campo lo 0.34% in area 1155.79.

Per proteggere il tuo patrimonio, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Di fatto, a Wall Street rimangono i timori sulla reale efficacia del piano Ue per salvare l’euro. Pesa la massa dei debiti europei. La cautela di fondo è mostrata dalla rinnovata febbre dell’oro, che ha portato le quotazioni del metallo prezioso ad attestarsi al nuovo record.

Oggi l’attenzione è sulla pubblicazione di alcuni dati in arrivo dal fronte economico.

Alle 14.30 ora italiana sarà resa nota la bilancia commerciale di marzo, mentre alle 16.30 la comunicazione delle scorte di petrolio degli Stati Uniti potrà influenzare il mercato del greggio.

Occhi puntati anche sulla notizia riportata dal Wall Street Journal, secondo cui i procuratori degli Stati Uniti starebbero accertando se Morgan Stanley abbia ingannato gli investitori , offrendo prodotti finanzari e piazzando poi scommesse sul crollo del loro valore.