Futures Usa incrementano i cali, sfiducia per piano Obama

9 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Allineandosi alla performance al ribasso delle borse europee e ancora prima dei mercati asiatici, Wall Street si prepara ad avviare la seduta in ribasso (vedi performance futures in fondo pagina), vittima anch’essa dell’avversione al rischio globale.

Nessun entusiasmo hanno provocato sia il discorso di Ben Bernanke sia quello del presidente Barack Obama, che ha presentato un piano di stimoli da $447 miliardi. A questo punto, si spera che l’incontro del G7 si concluda con qualche soluzione capace di risollevare la fiducia, sotto pressione in tutto il mondo.

Tra i titoli da guardare nella giornata di oggi Bank of America, dopo che alcune indiscrezioni hanno parlato della possibilità che il colosso proceda a un licenziamento di 40.000 dipendenti nel suo primo round del processo di ristrutturazione.

Dal fronte economico, sarà reso noto alle 16 ora italiana il dato relativo alle scorte di magazzino degli Stati Uniti.

Sul fronte valutario l’euro è arrivato a testare il minimo degli ultimi due mesi nei confronti del dollaro, scendendo fino a $1,3794 (-0,63%). Secondo gli analisti, se la valuta dovesse chiudere la sessione al di sotto di quota $1,39, segnando dunque un ritracciamento del 50% del rally segnato da gennaio a maggio, ulteriori sell off potrebbero essere all’orizzonte. In ogni caso il prossimo obiettivo per alcuni analisti è sotto quota $1,39, anche se oggi si è scesi anche sotto la soglia a quota $1,38. Ora scambia a $1,3827 (-0,39%). La moneta unica è sotto pressione anche verso lo yen, a 107,45 (-0,17%). In rialzo contro il franco svizzero, a CHF 1,2163 (+0,11%).

Sul fronte delle commodities, i futures sul petrolio scendono dello 0,91%, a quota $88,24. Le quotazioni dell’oro sono in flessione dell’1,03%, a $1.838,30 l’oncia.

Intanto alle 15.09 (le 9.09 ora di New York) il future sull’indice S&P500 scende di 8,20 punti (-0,69%), a quota 1.171,80 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di11,50 punti (-0,52%), a 2.200,50.

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 65 punti (-0,56%), a quota 11.158.

I rendimenti dei Treasury a dieci anni salgono al 2,014%.