Futures Usa in rosso preannunciano brutto avvio Wall Street

4 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si muovono in territorio negativo i principali futures statunitensi, facendo presagire un avvio in rosso per la borsa più grande del mondo. A poco più di un’ora dall’apertura di Wall Street il derivato sul Nasdaq mostra un calo dello 0,78% a 2.011 punti, stesso andamento registrato dal future sull’S&P500 (-0,74% a quota 1.189). Dopo l’euforia della vigilia in scia d alcuni dati macro particolarmente confortanti torna dunque ad affacciarsi lo spettro della Grecia con il suo carico di timori circa la riuscita del Piano di aiuti approvato domenica. La stessa Grecia non sembra dare molte sicurezze al mondo, dati i crescenti malcontenti che si stanno diffondendo tra la popolazione ellenica. In particolare, i lavoratori del settore pubblico hanno indetto uno sciopero di 48 ore. Dal fronte macro in arrivo alle 16.00 ora italiana gli ordini all’industria e le vendite di case pendenti, entrambi relativi al mese di marzo. Occhi puntati anche sull’inizio in Senato dell’iter che dovrebbe portare al progetto di riforma del sistema finanziario auspicato da Obama.