FUTURES USA IN RIALZO, VALUTAZIONE ATTRAENTE

3 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa scambiano in cauto progresso (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario dopo le ingenti perdite di ieri.

E’ nuovamente la stabilita’ del sistema finanziario ad attirare l’attenzione del mercato, dopo che ieri AIG ha registrato una perdita spaventosa, costringendo Washington a correre in suo soccorso un’altra volta. Quest’oggi gli operatori sembrano aver ripreso un atteggiamento maggiormente improntato sulla cautela, mentre crescono le pressioni su Washington, perche’ termini al piu’ presto lo “stress test” da eseguire sugli istituti bancari.

Occhi puntati sulla travagliata banca Citigroup, che ridurra’ i pagamenti dei mutui per alcuni proprietari immobiliari ad una media di $500 al mese per tre mesi, nell’ambito di un nuovo programma per venire incontro alle persone rimaste disoccupate. Il titolo recupera in mattinata dopo aver ceduto il 20% nelle contrattazioni della vigilia. Bene anche Bank of America.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Sul fronte macroeconomico, verranno pubblicati gli aggiornamenti sulle vendite di case esistenti in gennaio, previste in calo, e le vendite di autovetture a febbraio, dati che dovrebbero fare un po’ di luce sullo stato di salute del mercato immobiliare e sull’andamento dei consumi. Attesa anche per l’audizione del numero uno della Fed, Ben Bernanke, al Congresso.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico avanza il greggio. I futures con consegna aprile segnano un rialzo di $0.64 a $40.79 al barile. Sul valutario, sale lievemente l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.2607. Scende l’oro a $940.00 l’oncia (-$2.50). In cauto rialzo i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ in ribasso al 2.86%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 3.40 punti (+0.47%) a 708.90.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +5.50 punti (+0.51%) a 1091.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 32 punti (+0.47%) a 6822.00