FUTURES USA IN RIALZO, SI AGGRAPPANO ALLA CINA

11 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Si profila una seduta positiva per l’azionario americano, con i contratti sui principali indici di Borsa che quando manca un’ora e mezzo all’avvio delle contrattazioni scambiano in progresso, seppur cauto.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Ieri i titoli appartenenti ai comparti delle telecomunicazioni e dell’energia hanno spinto al rialzo i listini, protagonisti della quinta seduta positiva consecutiva. Oggi ad attirare l’attenzione degli investitori saranno soprattutto le cifre macroeconomiche.

In agenda sono previsti gli aggiornamenti sulla fiducia dei consumatori di settembre, a cura dell’Univerista’ del Michigan, i prezzi import/export e le scorte di magazzino all’ingrosso, entrambi relativi al mese di luglio. Nel frattempo una serie di dati confortanti sono arrivati dalla Cina, dove la produzione industriale e’ cresciuta del 12%, i nuovi prestiti sono aumentati e il fatturato al dettaglio e’ balzato del 15%.

Sul fronte societario saranno sotto i riflettori Morgan Stanley, che ha annunciato che James Gorman prendera’ il posto di John Mack al timone dell’azienda, mentre Mack rimarra’ il presidente.

In ambito di trimestrali National Semiconductor ha riportato una flessione dei profitti e annunciato che le vendite nel trimestre in corso potrebbero salire del 3-8%. Abbott Laboratories ha annunciato che comprera’ il 90% di Evalve di cui ancora non e’ in possesso per una cifra di circa $320 milioni in contanti. Oggi rendera’ noti i conti Campbell Soup.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico arretra il greggio. I futures con consegna ottobre cedono $0.63 a $71.70 al barile. Sul valutario, l’euro si rafforza nei confronti del dollaro a quota $1.4605. In lieve flessione l’oro, con i futures con scadenza dicembre in progresso di $6.20 a 1003.00. In rialzo i prezzi dei Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.3300% dal 3.3420% di giovedi’.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 1.10 punti (+0.11%) a 1038.50.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +1.75 punti (+0.10%) a 1684.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 10 punti (+0.10%) a 9554.00.