Futures Usa in lieve rialzo dopo dati macroeconomici

23 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

(in aggiornamento)

New York – I futures sugli indici americani puntano verso l’alto, (vedi performance in basso), all’indomani della pubblicazione del Pil del terzo trimestre. Il dato, seppur deludente, è stato compensato dalla pubblicazione di altri indicatori positivi.

Oggi in calendario la pubblicazione di altri dati: resi noti gli ordini di beni durevoli e le spese per consumi e i redditi personali . Entrambi i dati sono relativi al mese di novembre.

Attesa, a questo punto, per le vendite di nuove case, che saranno rese note alle 16 ora italiana.

Si attendono scambi molto contenuti, in concomitanza con le feste natalizie. L’orario delle contrattazioni sarà lo stesso per i mercati azionari, mentre invece il mercato obbligazionario chiuderà in anticipo.

Gli indici accolgono intanto con favore la decisione del Congresso, dopo mesi di battaglie intestine tra i repubblicani e i democratici, di estendere il taglio delle tasse sugli stipendi dei cittadini americani. Non ci sono oggi grandi storie societarie di rilievo.

Sul fronte valutario, l’euro si indebolisce nei confronti del dollaro, e al momento è piatto, scendendo dello 0,01% a quota $1,3049; nei confronti del franco svizzero la moneta unica sale dello 0,14% a CHF 1,2232, mentre contro lo yen è in flessione dello 0,14% a JPY 101,88.

Riguardo alle commodities, i futures sul petrolio sono in rialzo dello 0,55%, a quota $100,08 al barile, mentre le quotazioni dell’oro sono piatte con +0,06%, a $1.611,50.

Alle 14.50 ora italiana (le 8.50 ora di New York), i futures sull’indice S&P500 sono in rialzo di 4,50 punti (+0,46%), a quota 1.253,60 punti.

I futures sul Nasdaq avanzano di 4,10 punti (+0,39%), a 2.266,75.

I futures sul Dow Jones mettono a segno un rialzo di 33 punti (+0,37%), a 12.136.

Rendimenti dei Treasury a 10 anni in rialzo all’1,965%.