FUTURES USA IN BUONA SALUTE A INIZIO 2010

4 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Si prospetta un inizio di anno positivo per l’azionario americano, con i contratti sugli indici principali di Borsa che quando manca un’ora e mezza all’apertura delle borse scambiano in rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina).

I due principali esponenti della Banca Centrale americana hanno sottolineato che i tassi di interesse dovrebbero rimanere dove sono, ovvero su livelli minimi storici, ancora per un periodo prolungato.

Dopo un anno che ha visto il Dow guadagnare il 19% sulle speranze di una ripresa dell’economia e una stabilizzazione del settore finanziario, il numero uno della Federal Reserve, Ben Bernanke, ha detto che sono state le politiche delle autorita’ di controllo e non quelle monetarie ad essere responsabili per il rincaro dei prezzi immobiliari all’inizio dello scorso decennio, mentre il vice presidente della Fed, Donald Kohn, ha detto che una strategia di stretta monetaria potrebbe esssere troppo dispendiosa.

In ambito macroeconomico, alle 16 italiane gli operatori conosceranno le cifre dell’indice manifatturiero ISM di dicembre, che dovrebbero mostrare un incremento al 54% dal 53.6% del mese precedente. E’ prevista inoltre la pubblicazione dei dati sulla spesa per le costruzioni.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Tra i singoli titoli, si prospetta una seduta particolarmente positiva per Alcon, dopo che Novartis ha proposto di acquistare una quota di minoranza della societa’ specializzata nei prodotti per la cura degli occhi per $11.2 miliardi, a $153 per azione, un prezzo che rappresenterebbe un 7% di premio rispetto alla chiusura di giovedi’ scorso. I titoli Alcon fanno un balzo del 3% a quota $169.50.

Chesapeake Energy nel frattempo accelera del 5% dopo aver stretto un patto da $2.25 miliardi con il colosso petrolifero Total (+2.5%) per la cessione del 25% degli asset dello scisto bituminoso di Barnett.

Finisce sotto i riflettori Kraft Foods, dopo le indiscrezioni stampa secondo cui dovrebbero alzare l’offerta per Cadbury, mentre in Italia sono iniziate a circolare notizie secondo cui Ferrero ha trovato un accordo con Hershey e piu’ societa’ di private-equity per il lancio di una controfferta.

Ad attirare l’attenzione degli investitori sara’ senza dubbio anche il settore dei media, dopo che l’emittente televisiva Fox Network, di proprieta’ di News Corp, e Time Warner Cable hanno raggiunto un accordo per continuare a mamndare in onda le trasmissioni dell’emittente di Murdoch sulle frequenze di Time Warner.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico ben intontato il greggio. I futures con consegna gennaio guadagnano $1.47 a quota $80.83 al barile. Sul valutario, l’euro scambia in rialzo a $1.4393 nei confronti del dollaro. In progresso l’oro a $1116.00 l’oncia (+$19.80).

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 guadagna 6.80 punti (+0.61%) a 1117.50.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +19.00 (+1.02%) a 1878.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 58 punti (+0.56%) a 10423.00.