Futures Usa in attesa della Fed

9 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca mezz’ora all’avvio delle contrattazioni i futures Usa viaggiano in rialzo, (vedi quotazioni a fondo pagina), con incrementi leggermente piu’ sostenuti rispetto a un’ora fa. L’avvio si preannuncia dunque positivo dopo che il bilancio della settimana scorsa ha visto la borsa americana guadagnare intorno all’1.6%.

In una giornata priva di dati macro, gli operatori guardano alla riunione di domani della Fed. Scontato che il costo del denaro resti fermo al livello minimo fissato nel dicembre 2008. Si attende pero’ l’annuncio di iniziative straordinarie per sostenere l’economia. Si ricorda che la banca centrale americana aveva posto fine al riacquisto di prodotti finanziari come i mortgage backed securities ma potrebbe rispolverare mosse simili.

Se vuoi guadagnare anche in fase di ribasso con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Sul fronte societario, fari puntati su HP dopo che venerdi’ scorso l’a.d. Mark Hurd ha lasciato la sua carica dopo un’inchiesta che ha portato alla luce false note spese per giustificare una relazione con una fornitrice.

Attenzione anche a Apple: e’ saltata la prima testa in seguito ai problemi di ricezioni registrati dall’iPhone4. Sara Lee corporation ha invece perso il suo presidente e a.d. Brenda C. Barnes per motivi di salute.

In Europa le borse proseguono al rialzo, sostenute dal dato delle esportazioni in Germania, che hanno toccato il livello massimo di fine 2008.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures sul petrolio con consegna settembre avanzano dello 0.87% a $81.40. Il derivato con scadenza agosto dell’oro segna un rialzo di $2.50 a $1207.80. Sul valutario l’euro cede lo 0.23% a quota $1.3250. Quanto ai Treasury i prezzi del benchmark decennale sono in marginale progresso, con il rendimento che scende al 2.82% dal 2.8240% di venerdi’.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 segna un rialzo di 5 punti a 1124.50 (+0.45%).

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 registra un incremento di 7.00 punti a 1909.50 (+0.37%)

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 45 punti a quota 10658 (+0.42%).