FUTURES USA DI NUOVO DEBOLI, FOCUS SUI CONSUMI

23 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Si profila una seconda seduta negativa consecutiva per il mercato azionario americano, con i contratti sui principali indici borsistici che scambiano in ribasso (vedi quotazioni a fondo pagina).

Gli investitori continuano a interrogarsi sulle prossime mosse a livello di strategia monetaria, mentre i risultati positivi di alcune societa’ di vendite al dettaglio non sono per ora stati sufficienti a risollevare il morale del mercato.

Sul fronte ecnomico, il mercato attende con ansia le testimonianze, previste per mercoledi’ e giovedi’, di Bernanke, il numero uno della Fed in materia di politica monetaria davanti a Camera e Senato. L’ex collega di Bernanke al MIT, il governatore della Banca d’Inghilterra Mervyn King, ha detto che la ripresa dell’economia mondiale e’ fragile e che la zona euro e’ in una fase di stallo.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Oggi l’agenda macro prevede la pubblicazione dell’indice Case-Shiller dei prezzi immobiliari di dicembre, i dati sulla fiducia dei consumatori in febbraio e l’asta di $44 miliardi di Titoli di Stato a due anni.

In ambito di trimestrali, a polarizzare l’attenzione e’ il settore retail. Hanno reso noti i propri conti fiscali Home Depot, che ha battuto le stime e al contempo rivisto al rialzo il divendo per la prima volta dal 2006, e Sears Holdings, i cui profitti sono cresciuti negli ultimi tre mesi dell’anno. Piu’ tardi sara’ la volta di Macy’s (+1%).

Sugli altri mercati, nel comparto energetico in calo le quotazioni del greggio. I futures con consegna marzo arretrano di $1.24 attestandosi a quota $79.07 al barile. Sul valutario la moneta unica scivola a quota $1.3578. L’oro perde $1.60 a quota $1111.50 l’oncia. Quanto ai Titoli di Stato, il rendimento sul benchmark decennale si attesta al 3.77%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 scende di di 3.70 punti (-0.33%) a 1103.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 lascia sul campo 7.50 punti (-0.41%) a 1813.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones cede 28 punti (-0.27%) a 10346.00.