FUTURES USA ANCORA IN CALO, SELL SUI BANCARI

8 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ancora una volta a picco oggi a Londra i futures sugli indici di Borsa americani, dopo che ieri il mercato azionario a stelle e strisce ha archiviato un’ altra seduta da incubo, con lo S&P 500 che ha perso quasi il 6%. Il contratto sul Dow Jones lascia infatti sul terreno l’ 1,9% a 9.358,0 punti, quello sullo S&P 500 cede il 2% a 985,7 ed il future sul Nasdaq-100 è in ribasso del 2,3% a 1.306,25.

Bank of America alla borsa tedesca è in ribasso del 6,4% a 22,24 dollari dopo aver collocato sul mercato 455 milioni di azioni ad un prezzo di 22 dollari, cioé l’ 8% al di sotto della chiusura di ieri a New York. Fra le società che hanno diffuso ieri la trimestrale il colosso dell’ alluminio Alcoa perde il 4,4% a 15,98 dollari sempre a Francoforte, in quanto l’ utile per azione di 37 cents (al netto di voci non ripetibili) si è confrontato con la previsione di 51 centesimi formulata da alcuni analisti.

Oggi scade il termine fissato dalla Sec, l’ Autorità di Borsa, contro le vendite allo scoperto su circa 980 società finanziarie. L’ intervento era stato annunciato il 18 settembre scorso e da allora il comparto ha segnato un crollo, -18%.