Futures Usa accelerano ancora, euro oscilla intorno a $1,28

10 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Futures Usa positivi (valori a fondo pagina) indicano che l’indice S&P500 potrebbe registrare un rialzo per il secondo giorno, dopo che i risultati d’esercizio di Alcoa nel quarto trimestre 2011 hanno confermato le attese degli analisti.

“Gli investitori si stanno accorgendo che la situazione macroeconomica globale non è così preoccupante come ci si aspettava, in particolar modo negli Stati Uniti e in Asia”, ha detto a Bloomberg Graham Bishop, strategista azionario per Royal bank of Scotland a Londra. In aggiunta, “in Europa vengono annunciate nuove politiche economiche orientate alla crescita, fattore che potrebbe sostenere il sentiment”.

Secondo gli analisti le società Usa dovrebbero aver chiuso il 2011 con la crescita degli utili più scarsa negli ultimi due anni, con i problemi in Europa che si sarebbero aggiunti ai timori sull’economia globale, riducendo dunque le aspettative per quelle imprese maggiormente legate ai mercati mondiali.

I titoli nell’indice S&P500 dovrebbero riportare una crescita degli utili per azione del 6% nel quarto trimestre, secondo la media delle stime raccolte da Bloomberg.

Microsoft annuncia vendite superiori alle attese per il rivoluzionario Kinect, della console Xbox, con oltre 18 milioni di pezzi appena un anno dalla sua introduzione.

Liz Claiborne afferma di aver ridotto le stime per il 2012, visto che dovrebbe continuare ad introdurre una serie di cambiamenti nelle operations per raggiungere una riduzione dei costi entro il 2013.

La Securities and Exchange Commission avrebbe richiesto alle banche di fornire maggiori dettagli sull’esposizione al debito sovrano europeo, fattore che ha di recente portato alla bancarotta di MF Global Holdings.

Dal fronte economico degli Stati Uniti, attesi i dati sulle scorte di magazzino all’ingrosso alle 16.00.

Sul fronte valutario, intanto, l’euro è in ripresa nei confronti del dollaro, e al momento recupera lo 0,34% a quota $1,2809; nei confronti del franco svizzero la moneta unica avanza dello 0,13% a CHF 1,2134, mentre contro lo yen sale dello 0,34%, a JPY 98,41.

Riguardo alle commodities, i futures sul petrolio sono in rialzo dell’1,61%, a quota $102,94 al barile, mentre le quotazioni dell’oro balzano a $1.636,00 l’oncia (+1,73%). Da segnalare la buona performance dei metalli, con l’argento che al momento registra una risalita superiore al 4%.

Alle 15.02 ora italiana (le 8.02 ora di New York), i futures sull’indice S&P500 sono in rialzo di 14 punti a 1.2460 punti.

I futures sul Nasdaq guadagnano 23,25 punti a 2.370 punti.

I contratti sul Dow Jones mettono a segno una risalita di 123 punti a 12.460 punti.

Rendimenti dei Treasury a 10 anni in progresso di 4 punti base al 2%.