Società

FUTURES: TRIMESTRALI IN CHIAROSCURO NELL’HI-TECH

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono contrastati.

Dal fronte societario continuano ad arrivare notizie in chiaroscuro. Alla buona trimestrale di Microsoft, che ha anche annunciato un piano di riacquisto di azioni proprie per $40 miliardi, si contrappongono le previsioni negative di Dell e la trimestrale inferiore alle attese di Advanced Micro Devices.

Il colosso informatico e’ scivolato dell’11% nel preborsa, la societa’ di chip cede piu’ del 7%. Sorride invece il gruppo di Bill Gates, il cui titolo e’ salito di oltre cinque punti percentuali.

A mettere pressione ai mercati potrebbe essere la risalita dei prezzi energetici, soprattutto in una giornata priva di aggiornamenti economici. I futures con scadenza settembre, oggi al primo giorno di contrattazione, sono in progresso di 38 centesimi a $74.65 al barile

Nella giornata di ieri i listini hanno ceduto terreno a causa delle prese di beneficio e del povero outlook di Intel, numero 1 del comparto dei chip. Il calo e’ costato al Nasdaq quasi due punti percentuali, annullando la brillante performance del giorno precedente originata dalle parole del presidente Fed, Bernake, relative ad un possibile stop del ciclo rialzista sui tassi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercat, sul valutario, in salita l’euro a quota $1.2674. L’oro cede $4.10 a $628.40 all’oncia. In rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 5.02%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 1.10 punti a 1255.30.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -3.750 punti a 1473.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ piatto a 10978.