FUTURES: SUI MERCATI USA TORNA IL BUONUMORE

9 Marzo 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi ed indicano un’apertura in rialzo per Wall Street.

A riportare il buonumore sui mercati e’ il recente calo del petroliosceso ai minimi di quasi tre settimane. A contribuire al sentiment positivo e’ anche la decisione della Banc of Japan di immettere maggiori capitali nel sistema bancario, per combattere la deflazione, e la promessa di mantenere i tassi d’interesse a breve vicino allo zero ancora per diversi mesi.

Nonostante nelle contrattazioni elettroniche il prezzo del greggio sia in leggero rialzo (il futures con scadenza aprile guadagna 29 centesimi a quota $60.30), dall’inizio della settimana l’oro nero si e’ deprezzato di circa il 6%. Il fatto rappresenta un elemento positivo non solo per le societa’, per l’impatto piu’ “dolce” che gli alti costi energetici avranno sui profitti aziendali, ma anche per i consumatori.

Sul fronte societario, buone notizie nel comparto dell’auto. General Motors e Delphi sembrano essere vicine ad un accordo con i sindacati per una riduzione dei costi. La notizia e’ stata diffusa dal Wall Street Journal. Nel preborsa GM e’ in rialzo dell’1.62%.

Occhi puntati anche sulla societa’ biotech, Biogen Idec, dopo che negli ultimi giorni il titolo era stato sospeso dalle contrattazioni. Gli esperti della FDA (l’organo di controllo Usa su prodotti alimentari e farmaci) hanno stabilito che il discusso Tysabri potra’ tornare ad essere commercializzato nuovamente.

Sul fronte macro, alle 14:30 ora italiana sono attesi i dati sul comparto del lavoro e sulla bilancia commerciale di gennaio. Le attese sono per un allargamento del deficit a $66.5 miliardi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.75%. In leggero recupero l’oro: i futures con scadenza aprile sono a quota $547.40 all’oncia. Stabile l’euro nei confronti del dollaro: il cambio e’ a quota $1.1924.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 3.30 punti a 1282.900 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 4.50 punti a 1671.00

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 31 punti a 11035.