FUTURES: SI ESTENDE IL RALLY, OCCHI SULLA FED

29 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

A poco piu’ di un’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa trattano in rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in positivo per l’azionario.

Nonostante il maxi rialzo di ieri (uno dei migliori di sempre) sui mercati non sono ancora scattate le prese di beneficio, in segno che gli operatori hanno ancora appetito per i titoli azionari la cui valutazione si e’ particolarmente depressa con i recenti sell-off. L’attenzione e’ tuttavia incentrata sul meeting della Fed, gia’ ieri riunitasi a porte chiuse a Washington, per la decisione sui tassi d’interesse.

Il mercato si attende ampiamente un taglio al costo del denaro di 50 punti base, il che porterebbe il target sui fed funds all’1.00%. Gli strategist di Goldman Sachs hanno indicato che una riduzione dello 0.75% e’ ancora possibile, sebbene le chance che cio’ accada siano molto contenute. Per gli analisti di UBS, invece, abbassare i tassi al di sotto dell’1.00% potrebbe “danneggiare la funzionalita’ dei mercati”. La comunicazione sulla decisione avverra’ alle 2:15 pm orario di New York.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte societario, i due giganti dei prodotti di largo consumo Kraft Foods e Procter & Gamble hanno riportato solidi risultati fiscali, il primo ha anche migliorato le stime sui numeri dell’intero 2008. Comcast ha battuto le attese degli analisti con un rialzo del 38% dei profitti nel terzo trimestre, mentre Corning, la societa’ specializzata in pannelli televisivi, ha lanciato un profit warning a causa dell’incremento dei costi e delle deboli prospettive di vendita.

Sugli altri mercati, in rialzo il petrolio: i futures con consegna dicembre sono in progresso di $3.08 a $65.81 al barile. Sul valutario, l’euro sta estendendo i guadagni nei confronti del dollaro a quota 1.2781. In rialzo l’oro a $750.80 l’oncia (+$10.30). Avanzano infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.81%.

Alle 13:20 (le 8:20 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 6.90 punti (+0.74%) a 945.60.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +5.75 punti (+0.44%) a 1313.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 67 punti (+0.74%) a 9156.00.

parla di questo articolo nel Forum di WSI