FUTURES: RIMBALZO DEI CONTRATTI, MA SALE IL PETROLIO

1 Marzo 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi.

Il rialzo dei contratti e’ dovuto principalmente a due fattori: il buon andamento delle borse europee, con numerose societa’ di rilievo che hanno riportato risultati trimestrali superiori alle attese, e il rimbalzo dopo il sell-off che ha investito ieri i principali indici azioanri americani.

La societa’ spagnola di telecomunicazioni Telefonica, la mineraria svizzera Xstarta Plc e il colosso media francese Vivendi Universal hanno riportato utili e ricavi nettamente superiori al consensus.

Tra le societa’ quotatae a Wall Street, invece, rimbalza il colosso Internet Google, nel preborsa in rialzo dell’1.08%, dopo aver ceduto nella giornata di ieri piu’ del 7%. In seguito alle dichiarazioni del CFO del gruppo, relative ad un rallentamento della crescita, il titolo era stato colpito da un’improvvisa e pesante ondata di vendite, che lo ha fatto arretrare del 13%. A rasserenare gli animi e’ stato, successivamente, un comunicato da cui sono emerse buone prospettive di rialzo grazie a nuove startegie di mercato.

Gli operatori sono comunque in attesa dei numerosi aggiornamenti economici. Alle 14:30 ora italiana verranno comunicati i dati sul reddito personale e spese al consumo di gennaio, alle 16:00 quelli sulle spese per le costruzioni e sull’indice ISM manifatturiero.

Alle 16:30 l’attenzione si spostera’ sul comparto energetico, con il rilascio del dato sulle scorte valido per la settimanan conclusasi lo scorso 24 febbraio. Le attese degli analisti sono per un ulteriore aumento del livello delle riserve. Intanto i contratti futures con scadenza aprile stanno avanzando di 43 centesimi e vengono scambiati a $61.84 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in lieve flessione i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.55%. In lieve rialzo l’oro: i futures con scadenza aprile stanno avanzando di $1.90 a $565.80 all’oncia. In progresso l’euro nei confronti del dollaro: il cambio e’ a quota $1.1943.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 3 punti a 1285.40 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 4.50 punti a 1679.00

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 30 punti a 11032.